Marocco

Un pezzo d’Africa facile da percorrere in moto.
Una terra sorprendente e camaleontica con paesaggi così diversi che a volte si fatica a credere di viaggiare sempre nella stessa nazione.
Oceano, deserti e montagne imponenti si alternano, collegati da spazi immensi e lunghe strade senza traffico.
Il cibo è ottimo, i colori veri, i profumi piacevoli, la gente è sempre cordiale, specialmente nelle zone rurali e desertiche ed è sempre pronta ad accogliere ed aiutare il viaggiatore con un sorriso.
Un minimo spirito di adattamento aiuterà a capire e comprendere le differenze culturali di questa bellissima terra.
Nella parte nord del paese è diffusa anche la lingua spagnola, oltre al francese parlato nel resto del paese.
L’uso della lingua inglese è limitato solo ai posti più turistici.
Se possibile, sono da evitare i mesi torridi di luglio e agosto, dove le temperature raggiungono livelli difficili da sopportare specialmente nella parte sud del paese e nei mesi di dicembre e gennaio il freddo e la neve impediscono la visita ai passi più alti della catena montuosa dell’Atlas.
Nella parte più a sud si deve prestare attenzione ai rifornimenti di benzina che sono molto radi e a volte le pompe di benzina sono sprovviste di carburante perchè esaurito.
L’Euro è accettato con piacere in quasi tutti gli esercizi.

L'indispensabile

Kit riparazione gomme, tuta antipioggia, grasso per catena spray, passaporto con validità residua di 6 mesi, torcia elettrica, un kit di primo soccorso, tanica di benzina aggiuntiva, corda per il traino, 1,5 metri di tubo per spillare benzina, cavi batteria, scorta d’acqua, leve freno e frizione di ricambio, nastro adesivo americano.

Fotografie

Video